Orbis-Tertius

Racconti sonori di Maria Ornella Arena

Sui racconti

Il nome del mio sito è un omaggio a un famoso racconto di Jorge Luis Borges. L' "Orbis Tertius" di questo grandissimo scrittore argentino è un luogo-non luogo, uno spazio immaginario che ho voluto inserire, insieme ad altri, nel primo dei miei viaggi fantastici: "Libri".

Innanzitutto bisogna dire che tutto ciò che ho scritto per "Orbis-Tertius" è di natura orale in quanto è stato ideato per essere trasportato dalla musica e dalla voce, la mia, sebbene nel caso di "Corrispondenze" mi sia potuta avvalere anche di quella di bravi e pazienti attori. I primi 14 testi li ho scritti ispirandomi molto vagamente ad almeno una decina di narrazioni fantastiche per viaggio, i cui titoli e autori sono riportati negli allegati insieme a quelli delle musiche utilizzate. Ogni racconto è un percorso attraverso luoghi irreali: spazi feroci, dolci, poetici, aridi, colorati. Riassumere l'itinerario di ogni singolo viaggio è pressoché impossibile visto che chi ascolta è portato da un luogo all'altro quasi senza sosta, giusto il tempo di gustarsi (oppure no) il posto in cui si trova in questo o in quel momento.

Il quindicesimo, "Sensi", contiene cinque scritti piuttosto brevi dedicati al significato profondo di queste facoltà e a quelle strutture anatomiche che ci permettono di vedere, di gustare, di sentire, anche attraverso il tatto, e di udire. Ma non solo visto che ognuno dei nostri sensi rimanda in qualche modo ad altri sensi. L'ultimo di questi cinque testi porta il nome della raccolta in quanto li riassume un po' tutti, con qualcosa in più.

"Corrispondenze" è il titolo di un'altra raccolta che racchiude dodici biografie di personaggi più o meno noti: dall'imperatore Ottaviano Augusto a Albert Einstein, dal profeta eretico Mani allo sfortunato naturalista francese Lamarck, dal famosissimo Oscar Wilde al pittore tedesco Franz von Stuck di cui si è persa la memoria sebbene fosse stato per qualche tempo un artista talmente noto e apprezzato da meritarsi l'appellativo di "Principe dei Pittori".

Tutti i testi scritti presenti nel sito sono scaricabili gratuitamente cosi' come il materiale sonoro, a meno che non vogliate lasciare una donazione. Libera, come il resto.

Qualcosa su di me

Mi chiamo Maria Ornella Arena e sono nata a Milano molti anni fa sebbene non me li senta del tutto addosso. Evidentemente il tempo è proprio relativo sia quanto se ne va veloce sia quando rallenta un po'.

Ad ogni modo mi sono laureata in lingua e letteratura inglese, ho insegnato, ho recitato a lungo in una piccola compagnia teatrale del tutto amatoriale, ho viaggiato, ho collaborato per una decina d'anni con la Radio della Svizzera Italiana, ho ideato e condotto alcuni programmi per la RAI (Radio3) come "Terre d'Oriente" e "Fabula", sicuramente i più famosi.

Poi, da qualche tempo a questa parte, mi sono messa in proprio aprendo questo sito. Non penso di avere molto altro da dire a parte che alcuni minuti dei miei racconti si trovano anche su SoundCloud e che ho recentemente pubblicato online un mio diario (abbastanza vetusto) a cui seguiranno altri testi scritti. Penso proprio che sia tutto qui.

Sui quadri

I quadri che vedete nel sito, e che io ovviamente non vendo, costituiscono la rappresentazione grafica dei racconti e sono stati realizzati da Marina Kaminsky che mi ha anche permesso di tralasciare il titolo originale delle sue opere per lasciare spazio al nome delle mie. Maggiori informazioni su questa pittrice straordinaria le potrete trovare su www.marinakaminsky.com