FRANZ VON STUCK

Bibliografia

  1. Sergio Marinelli e Alessandra Tiddia, “Franz von Stuck, Lucifero Moderno”, Skira Editore, Milano, 2006;
  2. Enciclopedia Europea, Aldo Garzanti Editore, Prima Edizione 1976, vol. 10, pp. 1055- 1056;
  3. Internet e Wikipedia, in particolar modo:
    http://www.centrostudilaruna.it/franzvonstuck.html
    http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/arte/recensioni/von-stuck/von-stuck/von-stuck.html
    https://www.biografiasyvidas.com/biografia/s/stuck.htm

 

Note bibliografiche

Per costruire la “voce” di Franz von Stuck mi sono basata su due interviste, la prima realizzata nell'inverno 1892-1893, la seconda nel 1923, entrambe pubblicate da Skira Editore, “Franz von Stuck, Lucifero Moderno”. Per quanto riguarda la prima, rilasciata quando il pittore aveva trent'anni, sono stata costretta a molti tagli visto che, pensata per un pubblico di quell'epoca e per di più di lingua tedesca, conteneva molti riferimenti specifici e tecnici inadatti alle finalità sonore del presente lavoro. In alcuni casi, per riempire i vuoti lasciati dai suddetti tagli, ho dovuto ricorrere ai dati certi e più che comprensibili della vita del pittore. Relativamente alla seconda, rilasciata cinque anni prima della morte, mi sono limitata a prendere in considerazione solo le parti più intime e “filosofiche”. Sempre dal testo pubblicato da Skira Editore, sono stati tratti gli appunti di Stuck relativi al dipinto “Il Peccato”, nonché i commenti dei critici d'arte italiani Rebajoli e Ardengo Soffici, i ricordi di Kandiskij e la lettera di Egon Schiele, tutto materiale ovviamente ridotto sempre ai fini della costruzione della presente biografia. Visto che la fonte di tutti questi “interventi” è la stessa, mi limiterò a porre la pagina in cui si ritrovano le citazioni utilizzate che verranno elencate in ordine di “apparizione”.

  1. pag. 154;
  2. pag. 123;
  3. pag. 154;
  4. ibidem;
  5. pag. 102;
  6. pag. 124;
  7. pag. 113;
  8. pagg. 108-109;
  9. pag. 110;
  10. pag. 133;
  11. ibidem.

 

Musiche di:

  1. Sigla iniziale: Imperium Dominium & Chanel, “Dreamboat” + “Let's do it” + pochi secondi iniziali di “Parting”, Big bug in the butter;
  2. Backslash Media Enterprises, “Tecno Anytime Volume 3”;
  3. Backslash Media Enterprises, “Tecno Anytime Volume 3” + Scrap Heap, “Antibell” ;
  4. Backslash Media Enterprises, “Tecno Anytime Volume 3”;
  5. Sigla Finale: Baroolyo, “Love Without Hope”.

 

Tutti i brani utilizzati sono rilasciati sotto licenza “public domain”. Il materiale audio originale e tutte le informazioni relative agli autori e alle composizioni possono essere reperiti a questo indirizzo

LA “VOCE” DI FRANZ VON STUCK È STATA INTERPRETATA DA ICARO TEALDI, QUELLA DI REBAJOLI DA VALERIO RAICU, ANGELO VÚMBACA HA INTERPRETATO KANDISKIJ, FABRIZIO CADONÁ SI E' OCCUPATO DI ARDENGO SOFFICI E STEFANO MENEGALE DI EGON SCHIELE.

 

 

I RACCONTI SONORI

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies in conformità alla nostra cookie policy.    Scopri di più