Quadro n. 9 di Marina Kaminsky - Una donna bendata, circondata da manichini dalle sembianze maschili

RICHARD RETI

Questo insolito scacchista nasce nel 1889 nella città di Bösing che apparteneva allora all'Ungheria, ovvero alla doppia monarchia Austro-Ungarica. Di confessione ebraica si trasferisce ancora piccolino a Vienna insieme al padre, alla madre, e al fratello maggiore. Autore di testi sugli scacchi e di studi di aperture, finali, e medio gioco divenuti famosi in tutto il mondo, Reti inizia la sua carriera dopo la prima guerra mondiale e un po' per caso.

Nel corso della sua breve vita gioca ben oltre 900 partite viaggiando moltissimo e ottenendo risultati incredibilmente discontinui con partite a dir poco sconcertanti. Del resto Reti apparteneva al così chiamato “Ipermodernismo”, una corrente rivoluzionaria che metteva in dubbio la necessità di determinate mosse considerate dai più intoccabili.

Premi Play e ascolta il racconto!


oppure scarica l'mp3 (30 mega) > Download

Per maggiori informazioni, consulta il materiale utilizzato per la biografia

 

Ti è piaciuto il racconto? Sostieni la creatività di Orbis Tertius con una donazione 

 

I RACCONTI SONORI

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies in conformità alla nostra cookie policy.    Scopri di più